Prato Fortunato Legnami

Lingua

Sito Powered By

ExPi Excellence From Piedmont
Le essenze - Prato Fortunato Legnami
Selezioniamo solo le piante migliori per essere certi di avere un impatto ambientale minimo e di offrire un prodotto finale che parte da una materia prima di qualità assoluta.
Legnami, Tavolame, Essicazione, Piante, Legno
40608
page,page-id-40608,page-template-default,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-1.8.1,smooth_scroll,side_menu_slide_from_right,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive

Le essenze

Frassino

“Il legno di Frassino è particolarmente utilizzato per prodotti che devono resistere a sollecitazioni meccaniche e in particolare a flessione e a curvatura. Un tempo veniva utilizzato soprattutto per la produzione di sci, slitte, racchette da tennis, mazze, remi, manici, pezzi da carrozzerie. Attualmente utilizzato soprattutto per mobili e arredamento anche di pregio, oggetti di arredamento e d’artigianato, pavimenti, scale e cofani mortuari.”

Frassino

Rovere

“Legno apprezzato per le caratteristiche meccaniche e per la sua durabilità naturale ai funghi, molto utilizzato fin dall’antichità per strutture portanti, costruzioni navali e idrauliche (in passato in tutta Europa aveva un ruolo fondamentale per la costruzione delle navi) e per lavori di falegnameria pesante. Attualmente è ricercato per la produzione di mobili, pavimenti, infissi interni ed esterni, doghe per botti e contenitori e parti di imbarcazioni.”

castagno

Castagno

“Mentre i cedui forniscono paleria di varie dimensioni, materiale per utilizzo agricolo e da intreccio, materiale per la produzione di doghe, legna da industria e da ardere, dai fusti degli esemplari di maggiori dimensioni, se privi di difetti, si ricavano travi, tavole per falegnameria, mobili rustici, infissi e tranciati decorativi.

Rovere

Acero

“Per le buone caratteristiche dei fusti, di lavorabilità ed estetiche, il legno di acero montano viene destinato a lavori di falegnameria fine, per la produzione di mobili, anche impiallacciati, liste per  pavimenti di pregio, oggetti di artigianato e al tornio. I pezzi privi di difetti e con marezzatura sono ricercati per fondi di strumenti musicali ad arco.”

acero

Pioppo

“Il legno di Pioppo nero viene destinato alla produzione di intelaiature, scatole, imballaggi, fiammiferi e per alcuni lavori di falegnameria da interni come la produzione di antine per mobili. Il pioppo coltivato in piantagione è il legno più utilizzato in Italia e viene generalmente destinato alla sfogliatura.

Noce

Noce

“Per l’elevato pregio estetico e le buone caratteristiche meccaniche è stata ed è tutt’ora una delle specie più ricercate per la produzione di mobili e arredamento fine, viene inoltre utilizzato per oggetti di artigianato, elementi lignei decorativi, calci per fucili, stecche da biliardo, pavimenti e tranciati per impiallacciature. Alcuni fusti forniscono radiche e piume di particolare pregio.”

pioppo

Tiglio

“Legno apprezzato per la lavorabilità e la facilità con cui si può tingere e verniciare. Viene destinato a lavori di intaglio e di falegnameria fine per la produzione di arredamenti da interno.  Utilizzato per la produzione di giocattoli, cornici, parti di strumenti musicali, manici di spazzole e sculture. Fornisce inoltre un’ottima lana di legno.”

Tiglio

Ulivo

“Apprezzato soprattutto per le particolarità estetiche, per la produzione di pavimenti e mobili di pregio, lavori di scultura, intaglio ed ebanisteria, utensili, manici e oggetti di artigianato e al tornio.

Tasso

Tasso

L’impiego principale di questo legno è molto antico, è stato tradizionalmente utilizzato per la produzione di archi,  soprattutto in Gran Bretagna. Attualmente trova impiego soprattutto per le sue caratteristiche estetiche, nella produzione di oggetti di artigianato, lavori al tornio e di ebanisteria.”

Ulivo

Cedro

“Fin dai tempi più antichi è stata una specie molto apprezzata per la produzione di falegnameria fine, cassepanche, (le sostanze che emana fungono da antitarme), infissi di pregio, tavole armoniche, ebanisteria, intarsio e intaglio, scatole per sigari, oggetti decorativi, impiallacciature. Molto utilizzato in epoche passate per la costruzione di templi e palazzi reali nei paesi del nord-Africa e del vicino Oriente.”

Cedro

Robinia

“Il legno di Robinia è apprezzato per la durabilità naturale e per la sua durezza, viene infatti destinato principalmente per palificate per fondazioni, paleria agricola, falegnameria pesante, blocchetti e liste da pavimenti, recipienti. Anche le caratteristiche estetiche vengono apprezzate per la produzione di ante di mobili. Un impiego del tutto particolare è la produzione di botticelle che rientrano nel ciclo di produzione dell’aceto balsamico.